Stai visitando l'archivio per ecologia.

7-8-9 giugno 2013: Corso di Introduzione alla progettazione in Permacultura

6 maggio 2013 in Ambiente, Articoli, Conferenze, Parliamone insieme, Salute

EAP_intro_perma
Corso di Introduzione alla progettazione in PERMACULTURA
dal 7 al 9 giugno 2013
all’Ecovillaggio a Pedali  di  Torri in Sabina (RI)

   

Il desiderio di agire e di essere parte della soluzione è profondamente radicato nella permacultura. Progettare in permacultura significa cercare di ottenere il massimo beneficio utilizzando il minimo di spazio ed energia in un sistema produttivo che perdura nel tempo. Significa abbandonare la logica dello sviluppo non sostenibile, in cui tutte le attività umane si intensificano in un costante deficit energetico, compensato dall’estrazione e dall’utilizzo di petrolio.

Pensiamo a un insediamento umano che nella progettazione, nelle pratiche agricole, nella gestione dell’ambiente, dell’economia e delle dinamiche sociali rispetti i principi di biodiversità e di utilizzo di energie rinnovabili, dove piante, persone, animali e ambiente messi in relazione tra loro permettono di massimizzare le risorse in loco creando ambienti sostenibili, produttivi, duraturi, equilibrati e belli… Avremo così realizzato un progetto di permacultura.

La progettazione in permacultura non ha limiti e si può applicare a TUTTO!

Non restiamo a guardare il nostro ambiente deteriorarsi: possiamo prendere semplici e pratiche misure per cambiare ciò che ci circonda!

L’Ecovillaggio A Pedali organizza il Corso di Introduzione alla progettazione in Permacultura dal 7 al 9 giugno 2013  presso la loro struttura a Torri in Sabina (Rieti).

Il corso si articola in applicazioni pratiche, lezioni tecniche e momenti di riflessione su un’ampia gamma di tematiche, tra cui: ecosistema, suolo e acqua, orto e autoproduzione, gestione dei rifiuti, alimentazione, benessere e salute, bioarchitettura .

Vi consigliamo una lettura molto piacevole, nonché la condivisione della docente del corso, Saviana Parodi, espressa nell’introduzione al libro Permacultura per Tutti http://www.maninellaterra.org/2012/07/permacultura-per-tutti.html ed un brevissimo video http://www.youtube.com/watch?v=alV4FMVLQjI.

Per info e prenotazioni: EcoVillaggio a Pedali
Via Pizzuti 60/B   02049 – Torri in Sabina (RI)
email: apedaliecovillaggio@gmail.com radutalaura85@gmail.com
Laura tel. 333 2365729  –  website: www.apedali.it

Semi di Indipendenza e cooperazione fra i popoli

9 dicembre 2012 in Eventi

Fonte: Cantiere Ecologia

Giovedì 13 dicembre 2012 ad Ariccia è Festa: Semi di Indipendenza Saharawi
Una serata per celebrare la missione di un mese nei campi per rifugiati Saharawi nel deserto del Sahara.

Cosa ha in comune la situazione del popolo Saharawi con i gruppi di Cantiere Ecologia e le Transition Town? Cosa significa cooperazione fra i popoli?

Il popolo Saharawi è stato cacciato dalla propria Terra. Gli autori di questa vergogna sono stati la Spagna, il Sahara occidentale era una sua colonia, e la Monarchia del Marocco. Il motivo? Le risorse della terra dei Saharawi: petrolio, fosfati, minerali e le zone di pesca. Da più di 38 anni i Saharawi lottano per la propria indipendenza, una lotta pacifica attuata nei territori occupati, in quelli liberati e nei campi per rifugiati. I Saharawi ora, con poche risorse e tanta dignità, vivono e lottano con tutti i mezzi pacifici che hanno a disposizione. Due anni fa hanno realizzato una delle manifestazioni più grandi mai viste: 8.000 tende nel deserto, Gdem Izik, il villaggio della resistenza Saharawi, distrutto dopo poche settimane dall’esercito di occupazione marocchino. Da allora la resistenza si è diffusa su tutto il territorio occupato e anche in Marocco. I loro eroi sono Aminatu Haidar, la Gandhi del sahara, e gli attivisti che rischiano ogni giorno carcere e torture nei territori occupati. Nei campi per rifugiati puntano sulla formazione dei giovani e sulla solidarietà di popolo, usano l’energia solare e l’agricoltura biologica per coltivare il deserto dove solo esiliati, riciclano tutto il possibile e riparano ogni cosa.

Continua a leggere questo articolo →

Invito a partecipare alla Giornata della Consapevolezza Globale

6 dicembre 2012 in Appelli, Eventi

RETE DEI CITTADINI condivide l’invito del dottor Nitamo Federico Montecucco, presidente del Club di Budapest Italia invita a partecipare alla prima Giornata della Consapevolezza Globale che si terrà il 15 dicembre al Paladozza di Bologna.

SARA’ UNA GIORNATA STORICA! Sarà il primo grande incontro delle differenti anime della nuova cultura etica. Saremo in migliaia e ci sentiremo co-creatori del più grande movimento di consapevolezza globale e di rinnovamento etico e sostenibile che da anni sta emergendo in Italia e in ogni parte del mondo.

SARA’ UN EVENTO STRAORDINARIO!  Un evento speciale, emozionante ed intenso nel quale condivideremo esperienze, film, informazioni, musiche, momenti di consapevolezza, performance, meditazioni e incontri con personaggi della cultura globale.

A BOLOGNA IL 15 DICEMBRE IL BIG BANG DELLA CONSAPEVOLEZZA GLOBALE PER INIZIARE INSIEME UN MONDO PIU’ UMANO PACIFICO E SOSTENIBILE

PRENOTA LA TUA PARTECIPAZIONE: http://giornatadellaconsapevolezzaglobale.wordpress.com/partecipa/

(Il numero dei partecipanti sta aumentando, e ti invitiamo ad iscriverti subito per non rischiare di non trovare più posto).

Questo è il link che illustra nel dettaglio la manifestazione:   http://giornatadellaconsapevolezzaglobale.wordpress.com/2012/11/29/a-bologna-sabato-15-dicembre-2012-il-primo-straordinario-incontro-della-moltitudine-inarrestabile/

EcoVenerdi ad Ariccia – 27 gennaio 2012

25 gennaio 2012 in Ambiente, Eventi

EcoVenerdì ad Ariccia (Roma) – Cantiere Ecologia – Transition Town

cantiere ecologiaVenerdì 27 gennaio 2012 ad Ariccia (RM) Casa Sociale PiaMarta, Via Rufelli 81, dalle ore 19.00 alle 22.00

Ci incontreremo per:
· Parlare di Transition Town con particolare riferimento alla novità di Ariccia in transizione;
. Costituzione di un gruppo guida;
. Economie alternative e monete locali;
· Aree verdi, orti resilienti e permacultura;
. Cena bio e chiacchiere.

Inoltre per diffondere le buone pratiche di sostenibilità (compostaggio, orti urbani, microforestazione, gruppo di acquisto solare, solare collettivo)

Questo è un invito per tutti! Continua a leggere questo articolo →

IDEE Per un Piano Energetico Regionale

24 ottobre 2011 in Ambiente, Eventi, Parliamone insieme

sabato 29 ottobre a Padova Convegno

da http://www.ecoistituto-italia.org

Per chiudere con petrolio e nucleare Piani Solari Regionali Nel 1987, ad un anno da Cernobyl, il popolo italiano con tre Referendum ha detto molto chiaramente che non voleva più saperne del nucleare: furono chiuse sia le tre malandate centrali “sperimentali” di Trino Vercellese, Latina e Garigliano, sia la grande e recente centrale di Caorso (continuamente “fuori servizio” e già ferma dal 1986). Fu anche sospesa la costruzione dell’enorme centrale di Montalto di Castro, poi riconvertita a metano. Continua a leggere questo articolo →