Stai visitando l'archivio per Campagna di sensibilizzazione.

GIORNATA PER LA SOVRANITA’ MONETARIA – 5 MAGGIO

1 maggio 2013 in Campagna sensibilizzazione, Economia, Eventi, Sovranità nazionale

 

Il 5 maggio sarà la Giornata Per la Sovranità Monetaria. L’invito che Sergio Musso ha rivolto a RETE DEI CITTADINI è ovviamente per chiunque abbia a cuore il recupero della sovranità, in primis monetaria.

 

Se poteste informare milioni di persone sul signoraggio, non vorreste farlo?

Per farcela, non serve una manifestazione tradizionale, ma abbiamo bisogno di qualcosa di nuovo.

Infatti il 5 maggio ogni partecipante distribuirà le banconote della verità, indossando la maglietta della sovranità. Le banconote della verità e la maglietta sono queste in foto:

bancntasign                          556769_333455420061423_1944219771_n

 

Questi strumenti attirano l’attenzione dei passanti e invitano loro a visitare il sito web in cui si spiega cos’è la sovranità monetaria. Ma ecco la novità!

Potete manifestare liberamente, nel senso che potete farlo accompagnando vostro figlio al parco giochi oppure mentre passeggiate nel parco vicino casa vostra. Ciò non toglie che possiate riunirvi insieme per dare ai passanti le banconote informative.

Al prezzo di una T-shirt milioni di persone capiranno che un’Italia migliore può esistere. Chi è interessato alla T-shirt può richiedere una mail informativa su come averla all’indirizzo: fedemussopbc@gmail.com

 

Un’Italia migliore può esistere

·        Un’Italia che rinasce

·        Un’Italia (quasi) senza tasse

·        Un’Italia che tutela le piccole imprese

 

Tuttavia il tempo stringe. Proprio sei giorni fa, la Merkel ha affermato che bisogna cedere la sovranità nazionale per uscire dalla crisi.

Oramai chi comanda veramente il mondo vuole cancellare definitivamente il nostro futuro. Io non lo permetterò, e voi?

Se non lo volete permettere, allora partecipate alla Giornata della Sovranità Monetaria e diffondete questo evento sui vostri blog e siti web!

 

Federico Musso

Semi di Indipendenza e cooperazione fra i popoli

9 dicembre 2012 in Eventi

Fonte: Cantiere Ecologia

Giovedì 13 dicembre 2012 ad Ariccia è Festa: Semi di Indipendenza Saharawi
Una serata per celebrare la missione di un mese nei campi per rifugiati Saharawi nel deserto del Sahara.

Cosa ha in comune la situazione del popolo Saharawi con i gruppi di Cantiere Ecologia e le Transition Town? Cosa significa cooperazione fra i popoli?

Il popolo Saharawi è stato cacciato dalla propria Terra. Gli autori di questa vergogna sono stati la Spagna, il Sahara occidentale era una sua colonia, e la Monarchia del Marocco. Il motivo? Le risorse della terra dei Saharawi: petrolio, fosfati, minerali e le zone di pesca. Da più di 38 anni i Saharawi lottano per la propria indipendenza, una lotta pacifica attuata nei territori occupati, in quelli liberati e nei campi per rifugiati. I Saharawi ora, con poche risorse e tanta dignità, vivono e lottano con tutti i mezzi pacifici che hanno a disposizione. Due anni fa hanno realizzato una delle manifestazioni più grandi mai viste: 8.000 tende nel deserto, Gdem Izik, il villaggio della resistenza Saharawi, distrutto dopo poche settimane dall’esercito di occupazione marocchino. Da allora la resistenza si è diffusa su tutto il territorio occupato e anche in Marocco. I loro eroi sono Aminatu Haidar, la Gandhi del sahara, e gli attivisti che rischiano ogni giorno carcere e torture nei territori occupati. Nei campi per rifugiati puntano sulla formazione dei giovani e sulla solidarietà di popolo, usano l’energia solare e l’agricoltura biologica per coltivare il deserto dove solo esiliati, riciclano tutto il possibile e riparano ogni cosa.

Continua a leggere questo articolo →