Verbale Assemblea Nazionale 2014

Verbale Assemblea Nazionale 2014

Ore 16.00. Insediamento dell’assemblea. Scelta del segretario dell’assemblea (PinoStrano) e del verbalizzatore (Sergio Mazzanti). Il segretario ricorda brevemente le regole dell’assemblea (revocabilità del ruolo di segretario, uso dei SIMET (simboli di equivalenza temporale ) per gestire ciascuno la propria sovranità su una uguale porzione di tempo dell’assemblea, regole di interruzione, possibilità di cessione del proprio tempo ad altri);Chiama a collaborare Massimiliano per la misurazione del tempo utilizzato. Delibera sul termine dell’assemblea (ore 17.30). Distribuzione dei SIMET per la suddivisione del tempo tra tutti i presenti (iscritti e non iscritti).

Ore 16.05. Lettura della bozza diO.d.G. mandata tramite Bollettino 6(V); definizione O.d.G.definitivo:

  • Presentazione RETE DEI CITTADINI

  • Rinnovo cariche sociali

  • Prossime elezioni regionali

  • Recultamento e autofinanziamento (proposto da Ernesto Melappioni)

Ore 16.10. Inizio Assemblea. Viene discusso l’odg. Ornella propone di aggiungere a premessa una relazione del presidente uscente. A tal fine ciascuno dei presenti darà mezzo Simet (30 secondi) perchè Sergio svolga la relazione. La proposta è approvata all’unanimità.Quindi Sergio Mazzanti,presidente uscente, presenta l’assemblea e chiede di essere affiancato nella relazione da Ornella Pistolesi (sull’esperienza di Aprilia) e Massimiliano Ciervo (su Montecatini Terme).

– Relazione di Sergio sulla nascita di RETE DEI CITTADINI e sui suoi tre capisaldi (democrazia diretta,ecologia e sovranità monetaria); Ornella sull’esperienza di governo al comune di Aprilia, successi e difficoltà; Massimiliano sull’esperienza elettorale a Montecatini e sul Jimbo festival (18-20dicembre 2014).

Pino preannuncia che dovrà lasciare l’assemblea prima del tempo e sarà sostituito come segretario dell’assemblea da Sergio, che lascerà il ruolo di verbalizzatore a Enza Raso.

Ore 16.20. Inizio interventi. Pino propone di prevedere nell’organizzazione dell’associazione i gruppi non territoriali («cellule»).

Si passa al punto dell’odg “Rinnovo cariche sociali”.

Tommaso Orazi ricorda che le votazioni di RETE DEI CITTADINI si svolgono sempre anche online; propone di affidare un incarico a qualcuno di Montecatini. Sergio ricorda che per statuto possono essere eletti presidente solo gli iscritti da almeno due anni; spiega le funzioni del segretario (comunicazione interna e elenco iscritti) e del tesoriere. Massimiliano spiega che la gestione del Jimbo festival è trasparente e legata a RETE DEI CITTADINI, ma è affidata a un comitato cittadino ad hoc indipendente, quindi i conti non riguarderanno il nostro tesoriere, inoltre ricorda che a Gennaio 2015 verrà indetta una nuova Assemblea Nazionale in Toscana, dove verrà approfondito l’argomento elezioni Regionali 2015. Sergio ricorda che cerchiamo sempre di gestire ciascuna iniziativa di RETE DEI CITTADINI autonomamente (comprese le liste elettorali).

Vengono proposti Pino come Presidente,Massimiliano come Segretario e Sergio come Tesoriere. Non essendoci altre candidature gli incarichi risulteranno assegnati automaticamente dopo 3 giorni dall’invio del verbale.

Si passa al punto dell’odg “Prossime elezioni regionali”. Intervento di Maurizio Romani senatore ex M5S: ricorda le difficoltà di una lista regionale e che è importante trovare sinergie con altri gruppi e progetti. Sergio spiega il meccanismo della lista partecipata, che partiremo con la proposta di simbolo RETE DEI CITTADINI ma l’assemblea della lista può scegliere di usare altri simboli o di fare coalizioni con forze in linea con i nostri principi. Edoardo Bettazzi si presenta come “eterna essenza incarnata” e sottolinea che alcuni punti devono essere condivisi per eventuali coalizioni.

Claudio Solito chiede di chiudere i conti per pagare la sala. Giorgio chiede di collaborare soprattutto con gli ex grillini e di sostenere la lista Liberi Cittadini per le imminenti regionali dell’Emilia Romagna; invita a partecipare all’evento del 7 novembre con il progetto 8 giugno e il Movimento X. Ernesto chiede a Maurizio di portare in parlamento la proposta di referendum sull’eliminazione del brevetto sui farmaci e altre battaglie comuni. Tommaso sottolinea l’importanza di non scomparire dopo le elezioni e continuare a seguire l’operato dei vari consigli eletti. Marco Cocca: piuttosto che fare proposte è più importante far vedere un progetto che funziona, questo convincerà gli altri,attraverso l’esempio. Massimiliano: importante la concretezza dei progetti; cambiare il sistema entrando nel sistema. Emanuele propone di decidere insieme attraverso il suo sistema “il mio primo ministro”.

Sergio fa una sintesi finale dell’assemblea: Cariche sociali (v. sopra); proposta per le elezioni regionali, con lancio ufficiale a gennaio in Toscana; il metodo proposto sarà quello della lista partecipata; bisogna lavorare molto nel frattempo, per esempio cercando tutte le liste civiche locali e i gruppi in linea; per le elezioni in Emilia Romagna, se la lista Liberi Cittadini è riuscita a presentarsi possiamo appoggiarla, dopo aver verificato la compatibilità di programma, metodo e alleanze con i principi di RETE DEI CITTADINI.

18.00. Saluti finali e chiusura dei lavori.

Share

Discussione (0)

Non ci sono ancora commenti per questo documento.

L'invio dei commenti è stato disabilitato per questo documento.