Incontri con altri movimenti: sabato 24 novembre 2012

Incontri con altri movimenti: sabato 24 novembre 2012

Nel corso di sabato ho avuto modo di partecipare a due incontri: uno è stata l’assemblea di dazero.org (andate sul sito per capire chi sono).  Si è parlato di proposte per le prossime comunali a Roma. Paolo Andreozzi e Claudio Lombardi ci avevano invitato a partecipare con un intervento. Ho fatto un breve intervento per presentare RETE DEI CITTADINI ed ho ascoltato altre partecipazioni. Sembrano disponibili a creare una lista civica con altri movimenti come il nostro <  http://www.dazero.org/magazine/partecipare-con-una-lista-civica-cittadini-in-movimento-a-roma/ > , sono abbastanza in linea con le nostre idee, insomma mi pare possibile cercare le possibilità di presentare una lista assieme. Nel corso de dibattito ho vuto modo di ascoltare  “roma che verrà” (che sembra esprimere posizioni di sinistra dichiarata) e di AMUSE, il comitato civico del secondo municipio, che non sono disponibili a partecipare a liste civiche dichiaratamente schierate a destra o a sinistra, ed anche con loro si potrebbero trovare delle sintonie.

Altro incontro con l’unione dei movimenti, eravamo  stati invitati come “osservatori”, in cui oramai si sono chiarite alcune cose. Si presenteranno alle nazionali “progetto italia” + MID con un loro simbolo. “Progetto italia” è un gruppo nato dall’associazione di più cittadini (soprattutto imprenditori) http://www.movimentoprogettoitalia.com/ come presidente hanno Livio Bonino. MID http://www.ilmid.it/ è il movimento italiani disabili (Francesco Ferrara). Sono disponibili ad accettare candidature di altri movimento, loro comunque sono partiti. Alla riunione c’era Bruno Poggi, sondaggista ed esperto di marketing politico, che gli ha contestato il fatto che “senza soldi e finanziatori” non si va da nessuna parte. sembra che forse abbiano dei grossi finanziatori.  io mi sono limitato più che altro ad “ascoltare ed osservare”  non promettendo nulla per quanto riguarda RETE DEI CITTADINI, anche perchè ero perso qualche puntata precedente.  A posteriori posso dire che mi ha confermato la necessità che per andare alle nazionali bisogna essere in tanti movimenti assieme e con un bel ‘ di mezzi finanziari per riuscire ad incidere mediaticamente.

Share Button

Discussione (0)

Non ci sono ancora commenti per questo documento.

L'invio dei commenti è stato disabilitato per questo documento.