Stai visitando l'archivio per Firme.

1.401.492 firma raccolte e… ora comincia l’avventura

19 luglio 2010 in Ambiente, Appelli, Articoli, Campagna sensibilizzazione, Firme

di Ornella Pistolesi
per Rete dei Cittadini per Aprilia, RETE DEI CITTADINI per il Lazio

Roma, 19 luglio 2010

Rete_dei_cittadini_manifestoStamattina a Piazza Navona io c’ero e con me tanta bella gente a festeggiare la consegna della firme per la promozione dei referendum per l’acqua pubblica. Mentre 15 rappresentanti consegnavano fisicamente il milone e quattrocentomila firme raccolte riunite in tre furgoni granvolume al palazzo di giustizia, a Piazza Navona si organizzava un evento un po’ più allegro e spettacolare. Il clima era quello delle feste e pieno di ottimismo e un applauso ha accolto la notizia del nuovo recordo stabilito: 1,4ML di firme contro le 500.000 utili e, per dimostrare il “peso” di questo traguardo, si è costruito un muro con le scatole delle firme che ha poi fatto da sfondo agli interventi, alle foto, alle interviste. Continua a leggere questo articolo →

LIBERA UN’ALTRA ITALIA

17 giugno 2010 in Appelli, Campagna sensibilizzazione, Firme

Giovedì 17 giugno alle 20:00 a Stazione Birra (Via Placanica 172, Morena – ROMA), l’associazione RETE DEI CITTADINI sarà presente con un banchetto informativo e raccolta firme per la ripubblicazione dell’acqua al concerto-evento “Libera un’altra Italia”, organizzato dal Presidio di Libera “Vito Volterra” di Ciampino con il Comitato Studentesco per la Legalità del Liceo “James Joyce” di Ariccia e il Liceo “S. Giuseppe del Caburlotto” di Quarto Miglio.

Il ricavato della serata sarà devoluto alla Cooperativa “Le Terre di Don Peppe Diana – Libera Terra” per la gestione dei beni confiscati alle mafie nella Provincia di Caserta.

Maggiori informazioni su LIBERA CONTRO LE MAFIE e STAZIONE BIRRA

locandina LIBERA UN'ALTRA ITALIA

Adesione alla campagna Referendaria del FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA

14 aprile 2010 in Ambiente, Appelli, Comunicati Stampa, Firme, Politica

Campagna referendaria: l'Acqua non si vendeRETE DEI CITTADINI aderisce incondizionatamente alla campagna referendaria, che partirà il 24 aprile in tutta Italia, indetta dal FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA, facendo propria l’esigenza/necessità di cambiare radicalmente il quadro normativo esistente attraverso una proposta di legge d’iniziativa popolare i cui obiettivi sono: la tutela della risorsa e della sua qualità, la ripubblicizzazione del servizio idrico integrato e la gestione dello stesso mediante strumenti di democrazia partecipativa.

Nel dichiarare, però, tale principio, vuole sottolineare a gran voce la stretta interdipendenza della questione “PRIVATIZZAZIONI” con l’altrettanto cruciale problematica della SOVRANITA’ POPOLARE che può fare riferimento esclusivamente al diritto/dovere del POPOLO SOVRANO a pronunciarsi su tutte le questioni sociali e finanziarie che riguardano i propri destini. Principi, questi, continuamente disattesi in nome di una discutibilissima efficienza decisionale, che, guarda caso, agisce positivamente solo ed esclusivamente verso gli interessi di ben delineate entità. La favola di un DEBITO PUBBLICO derivato esclusivamente dagli sprechi e dall’inefficienza, deve terminare: è un’invenzione costruita ad arte da politici e banchieri al fine di arricchire gli AZIONISTI PRIVATI della Banca Centrale italiana ed europea.

VERGOGNA!

6 marzo 2010 in Appelli, Firme, Politica

Ieri sera si è consumato forse il peggiore caso di calpestamento della Costituzione a cui la politica italiana ci ha oramai abituato. Il decreto salva liste è il messaggio piu brutto che la CASTA poteva dare in questi giorni.

Le regole, in questa democrazia, sono diventate discrezionali. Qui non siamo di fronte ad un fatto fastidioso di mala-politica, come la sanatoria preventiva sulle affissioni abusive o altro. Qui c’e’ in ballo il concetto di democrazia. Noi come lista civica crediamo nello stato e nelle sue regole, che dovrebbero tutelare governanti e cittadini. Quando i politici cambiano le regole in “corsa”, aggiustandole per personali tornaconti , siamo fuori dalla stato di diritto.

Le regole  per la presentazione delle liste sono sbagliate, noi della RETE DEI CITTADINI lo sapevamo già.  Sono state scritte e dettate da altri  per limitare l’accesso al mondo della politica a chi non ne fa già parte. Noi della RETE DEI CITTADINI, pur non condividendole e partendo da una posizione di totale svantaggio, ci siamo però adeguati  perché il rispetto della legalita’ viene prima di tutto .

Vedere oggi l’avvilente spettacolo della politica rispetto alle illegalita’ ci fa gridare una sola parola:

VERGOGNA!

La RETE è nell’etere! Interviste radiofoniche

5 marzo 2010 in Firme, Marzia Marzoli, Politica

Ascolta l’intervista radiofonica di Marzia Marzoli, candidata presidente, a Tele Radio Stereo:

Marzia Marzoli

Clicca qui sopra (su play play) per ascoltare l’intervista

Ascolta l’intervista radiofonica di Marzia Marzoli, candidata presidente al programma La Zanzara di Radio 24.


Clicca qui sopra (su play play) per ascoltare l’intervista

Ascolta l’intervista radiofonica di Sergio Mazzanti, candidato consigliere a Tele Radio Stereo.

Sergio Mazzanti

Clicca qui sopra (su play play) per ascoltare l’intervista

Ascolta l’intervista radiofonica di Luciano Masi, candidato consigliere a Tele Radio Stereo.

Luciano Masi

Clicca qui sopra (su play play) per ascoltare l’intervista