Stai visitando l'archivio per Eventi.

da tommaso

Aprilia verde con il censimento degli alberi

16 giugno 2014 in Ambiente, Articoli, Campagna sensibilizzazione, Eventi

da Ornella Pistolesi, Rete dei Cittadini per Aprilia e consigliere di maggioranza del comune di Aprilia

Martedì 17 giugno alle ore 11.00, in Aula Consiliare si terrà la presentazione del lavoro svolto dagli studenti della 4a CAT, ITIS Rosselli, coordinati dagli insegnanti di Topografia e Estimo in seguito a un protocollo di collaborazione con il Comune di Aprilia per il Censimento e Catalogazione del Patrimonio Arboreo del territorio comunale denominato “Aprilia Verde”, partendo dalla rilevazione del Parco di Via dei Mille.

Aprilia verde

alunni del 4A CAT (costruzioni-ambiente-territorio) durante i rilievi al parco

Questo progetto ha permesso ai giovani della nostra città di svolgere lezioni alternative fuori dalle aule, di utilizzare strumenti e tecniche didattiche innovativi, favorito una nuova visione della città e degli spazi pubblici e all’ Amministrazione di Aprilia di disporre di un data base per una corretta progettazione e gestione del patrimonio verde pubblico.

Tutti gli alberi del parco sono stati rilevati, fotografati e descritti nei loro aspetti tradizionali in modo da fornire dati utili per l’amministrazione (dati amministrativi e catastali), dati scientifici e descrittivi tradizionali (grandezze dendrometriche e botaniche).

Il lavoro fatto in “campo” e l’elaborazione dei dati in classe ha prodotto schede informative inseribili in un programma di gestione informatico aperto e implementabile.

L’interazione tra le istituzioni, i vantaggi e le finalità di questa collaborazione, il coinvolgimento dei giovani sono percorsi senza dubbio da perseguire, favorire e promuovere con impegno e continuità.

Com’è nato questo progetto? Nel mettere insieme una scuola aperta dotata di GPS, un nuovo indirizzo scolastico, dall’esigenza di conoscere e documentare il patrimonio arboreo pubblico della città; primo step per organizzare in modo efficiente e sinergico un piano per la programmazione e di interventi del Verde Urbano nonchè dalla necessità di ottemperare un obbligo di legge. Il mio compito è stato fare da collegamento tra l’Amministrazione e il Rosselli in particolar modo con gli studenti, cercando e analizzando con loro i documenti storici utili al progetto, compito gratificante e piacevole perchè c’è stata intesa e disponibilità da parte del personale degli uffici pubblici e degli insegnanti.

Buona la prima, ora l’impegno sarà dare seguito all’intero progetto per completare la mappatura del Verde e vivere il proprio territorio da cittadini proattivi e partecipativi.

da tommaso

Italia che Cambia in festa

15 giugno 2014 in Eventi, Parliamone insieme

da Italia che Cambia

Italia che Cambia in festa

Italia che Cambia in festa

ITALIA CHE CAMBIA IN FESTA
Le realtà romane solidali e sostenibili si incontrano

Giovedì 19 giugno ore 20,00 a Roma
presso Scup (Sport Cultura Popolare) – Via Nola, 5

C’è un’Italia invisibile di cui nessuno parla, quella che non si arrende alla crisi ma oppone dei modelli alternativi.

Giovedì 19 giugno alle ore 20 le realtà romane solidali, creative e sostenibili si incontrano a Scup per la festa dell’Italia che Cambia. Un’occasione per conoscersi e farsi conoscere, passare del tempo insieme e contribuire ad un importante progetto collettivo.

La festa si svolgerà nei locali di SCUP (Sport Cultura Popolare), uno spazio sociale abbandonato e recuperato nel quartiere San Giovanni di Roma, promotore di molteplici attività culturali.

Durante la festa verrà proposta la cucina antirazzista dei Sucusclan, un collettivo che da anni porta la propria competenza e passione a sostegno di eventi ed iniziative a carattere sociale e culturale prendendosi carico della ristorazione dei partecipanti e dando il ricavato come contributo.

La festa romana rappresenta una tappa del tour dell’associazione Italia che Cambia, da oltre un mese in giro per il Paese per presentare il progetto e raccogliere i fondi necessari per realizzarlo.

Il progetto Italia che Cambia nasce per raccontare, rappresentare e mettere in rete quei milioni di cittadini fino ad oggi esclusi dai circuiti informativi. L’obiettivo è quello di realizzare un portale che unisca questi mondi, che sia facilmente navigabile e che offra una serie di servizi intrecciati di tutte queste realtà per: spostarsi per il paese in modo sostenibile, fare acquisti in maniera consapevole, apprendere tecniche di autoproduzione, vendere o scambiare beni e servizi, fare impresa in modo innovativo e solidale etc.

C’è un’Italia che agisce e reagisce seguila su www.italiachecambia.org.
Dai il tuo sostegno al progetto su: www.italiachecambia.org/partecipa/

Guarda il video di presentazione dell’Italia che Cambia: https://www.youtube.com/watch?v=031wx13Zvsk
Ufficio stampa “Italia che Cambia”: Sabina Galandrini 328-8442704  ufficiostampa@italiachecambia.org

L’evento è organizzato in collaborazione con Scup, Sucusclan, NoiNet e Arcipelago Scec

da tommaso

VIAGGI DA FERMO: alla scoperta della Romania, 6 giugno 2014

5 giugno 2014 in Articoli, Eventi

viaggi da fermo romania

Per conoscere bellezze e tradizioni del mondo vi aspettiamo al primo appuntamento “VIAGGI DA FERMO: alla scoperta della Romania” in programma Venerdì 6 Giugno 2014 ore 20.00 presso il Circolo ZeroZen di Albano Laziale – Via delle Mole, 32.

Nelle iniziative VIAGGI DA FERMO, con racconti e materiale multimediale viaggeremo virtualmente nel mondo per conoscerne le bellezze, la cultura ed altri aspetti interessanti.

Cominceremo la rassegna alla scoperta della Romania, dove Laura ci illustrerà le foto del suo recente viaggio raccontandoci la storia e la cultura del suo paese natale.

La serata inizia con un’apericena biologico vegetariano dove non mancherà qualche piatto o bevanda tipica rumena.
Apericena € 10,00 a persona – Prenotazione obbligatoria
Contributo libero per l’iniziativa.
Per informazioni e prenotazioni:
Laura 3332365729 rdclazio@gmail.com www.retedeicittadini.net

da sergio

Lo stato non può essere sordo!

23 aprile 2014 in Appelli, Articoli, Campagna sensibilizzazione, Eventi, Salute, Salute

Comitato 16 novembre per i disabili gravissimi

Comitato 16 novembre per i disabili gravissimi

Rete dei Cittadini invita a sostenere questa iniziativa

I disabili gravissimi del COMITATO 16 NOVEMBRE dopo aver ripetutamente scritto al Governo e essendo, ancora una volta, rimasti inascoltati, saranno sotto il MEF, Ministero Economia e Finanze, via XX Settembre 97- Roma, il 6 maggio, in presidio permanente dalle ore 10.30.

Si chiede:
1) Convocazione del tavolo interministeriale (sanità, politiche sociali, economia), allargato a regioni ed associazioni, per la predisposizione di un Piano Nazionale per le Non Autosufficienze (PNNA), principalmente finalizzato al potenziamento della domiciliarità indiretta, alla garanzia ed esigibilità del diritto di scelta tra restare a casa o entrare in RSA, al riconoscimento del lavoro di cura del caregiver.

2) Immediato sblocco del Fondo Nazionale per la Non Autosufficienza (FNNA) 2014 con ripartizione alle regioni mediante decreto di attuazione, rispettando criteri ed impegni assunti dal Governo: destinazione del 30% più l’aumento di 75 milioni per i disabili gravi e gravissimi.

3) Rivedere urgentemente la riforma dell’Isee, che rischia di penalizzare fortemente persone con disabilità e loro familiari. In particolare chiediamo che non vengano considerate nel calcolo reddituale anche tutte le prestazioni monetarie erogate dallo Stato o da Enti pubblici con finalità assistenziale, anche se esenti da tassazione. Se la riforma venisse applicata così com’è ridurrebbe la platea dei beneficiari delle prestazioni sociali. Infatti, quelle persone che ad oggi beneficiano di prestazioni assistenziali (pensioni, indennità e assegni) rischiano di non potervi accedere più perché paradossalmente il reddito computato risulterà più alto proprio a causa delle suddette prestazioni assistenziali.

da tommaso

Esperienze di cambiamento a confronto. 29 aprile nei Castelli Romani

17 aprile 2014 in Economia, Eventi

29aprileL’Italia e l’Islanda non hanno, a prima vista, molto in comune. Ma uno sguardo più attento rivela che sotto superfici così diverse vivono e fremono esperienze simili e complementari di cambiamento sociale, economico e politico. Ce le raccontano, martedì 29 aprile, Daniel Tarozzi e Andrea Degl’Innocenti, autori rispettivamente di “Io faccio così. Viaggio in camper alla scoperta dell’Italia che cambia” e “Islanda chiama Italia. Storia di un paese che è uscito dalla crisi rifiutando il debito”.

“Io faccio così” (Chiare Lettere, 2013), di Daniel Tarozzi, è una raccolta delle incredibili esperienze di cambiamento incontrate nel suo viaggio in camper di 7 mesi per tutta la penisola. Una voce fuori dal coro che mostra come, nonostante la crisi, ci sia un’Italia che reagisce, che non molla, che va avanti e crede nel futuro.

“Islanda chiama Italia” (Ludica e Arianna Editrice, 2013), di Andrea Degl’Innocenti, racconta invece la cosiddetta “rivoluzione silenziosa” islandese: un grosso movimento dal basso sorto in seno alla crisi che ha portato al rifiuto di socializzare un debito privato delle banche e alla cacciata della classe dirigente del paese.

L’evento unisce due racconti concreti di cambiamento, speranza, e successo. Le storie di un’Italia in fermento che silenziosamente, a dispetto della crisi (o forse partendo proprio da essa), riesce a cambiare e a tirar fuori le proprie caratteristiche migliori si mescolano ai racconti provenienti da un paese lontano come l’Islanda. Ne emergono punti di contatto imprevedibili, suggestioni e similitudini inattese.

L’incontro sarà un’occasione per presentare anche “Italia che cambia”, un nuovo progetto di editoria multimediale che i due autori portano avanti assieme ad un gruppo di professionisti del settore, con l’intento di raccontare e mettere in rete i protagonisti del cambiamento.

L’iniziativa, proposta da Italia che Cambia, Cantiere Ecologia e TribùLab, si apre alle ore 20 con aperitivo bio vegetariano presso la Casa delle Associazioni di Ariccia – Via Strada Nuova, 1.
Ingresso con contributo libero.

Per informazioni: Annalisa tel. 393 0041292 annalisa.jannone @ gmail.com