da

Comunicato Stampa Rete dei Cittadini Termali

11 maggio 2014 in Comunicati Stampa, Politica

RDC_LOGO-ELEZIONI_MCT2014

In questi ultimi giorni prima delle elezioni amministrative daremo particolare spazio al gruppo Rete dei cittadini Termali.

COMUNICATO STAMPA

La Rete dei Cittadini Montecatini Terme denunciano l’attuale sistema di fare politica che si è creata in città, a seguito delle notizie apparse sui quotidiani locali. In particolare i duri attacchi perpetrati l’uno verso l’altro candidato a Sindaco, senza esclusione di colpi. Ebbene Noi Rete dei Cittadini possiamo sicuramente annoverarci tra coloro che si distaccano completamente da qualsiasi partito politico e siamo immuni dalla ricerca di qualsiasi scheletro dentro l’armadio. E’ paradossale che i candidati Consiglieri ed i loro esponenti tanto decantino l’unica possibilità attraverso il voto “utile” o l’esclusivo potere e medicina di rilancio, il nuovo, il cambiamento quando nessuno escluso e persino il MoVimento 5 Stelle ha attori già visti in precedenti film della politica, anzi proprio dell’ultima tornata elettorale, forse è vero che il lupo perde il pelo ma non il vizio. Orbene se i cittadini Termali vogliono ancora oggi continuare a credere a questi personaggi sono liberi di scegliere, ma nella speranza che lo scempio causato da una mala gestione della cosa Pubblica difronte agli occhi di tutti, causata non solo da chi aveva il potere di fare ma soprattutto da chi aveva il dovere di controllare è compartecipe della rovina della nostra città. Noi crediamo che la rivoluzione moderata dal basso attraverso i cittadini comuni quali noi siamo sia un diritto oltre che un dovere civico, non esiste il voto utile esiste solo la voglia di cambiare uno dopo l’altro insieme e tutti dobbiamo crederci. Noi non paladini del disfattismo, delle chiacchere dei pettegolezzi, ma della verifica sulle opere che hanno fatto si che le risorse del territorio venissero dilapidate , vedi le inutili sovvenzioni ai Mondiali di ciclismo, la Città nuova, Miss Italia, Piazza battisti per non parlare delle Terme Leopoldine non possiamo più tacere e restare in disparte lasciando cadere l’ultima speranza di una ripresa che solo attraverso piccoli ma concreti progetti possono aprire un nuovo ciclo a Montecatini terme. Iniziamo dal rendere libero il parcheggio nei fine settimana, nei giorni festivi, nella prima mezz’ora, apriamo la possibilità di mitigare la tares anche con la semplice rateizzazione lunga, investiamo sui giovani portandoli in centro, incentiviamo il turismo con iniziative mirate, viviamo il nostro parco naturale termale, svincoliamo le strutture ricettizie con un programma serio, eliminiamo nei cambi di destinazione d’uso l’obbligo di comprare i posti auto, controlliamo il nostro territorio sulle effettive presenze, rafforziamo ed incentiviamo le nostre forze dell’ordine e soprattutto non ghettizziamo la città militarizzandola con telecamere ovunque con transenne che impediscono la libera circolazione …. Non siamo il “Grande fratello” che offre un pessimo spettacolo, spiato in ogni qualsivoglia situazione, riprendiamoci la città per darla ai nostri cittadini.

Rete dei Cittadini Montecatini Terme

Share

Lascia una risposta

Devi essere loggato per inviare un commento.

Questo sito utilizza cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti ad utilizzare dei cookie. Maggiori informazioni | Chiudi