Modifica art. 1 Costituzione? Una proposta da “manuale della degenerazione oligarchica”

24 aprile 2011 in Democrazia Diretta, Politica, Senza categoria

di Leonello Zaquini
Cerchiamo di prendere per seria la proposta di questo tal Ceroni, perfetto sconosciuto fino a ieri, “parlamentare-allo-sbando” in una fase politica che pare avere i tratti di “fine impero”. Secondo Ceroni all’articolo 1° della Costituzione andrebbe aggiunta la “centralità del Parlamento quale titolare supremo della rappresentanza politica della volonta’ popolare” Ansa.
La proposta e’ una proposta da manuale o esempio scolastico per chi conosce un po’ gli elementi essenziali della “degenerazione oligarchica dei partiti”.
Cosa e’ questa “degenerazione oligarchica”? (E’ al tempo stesso estremamente presente in Italia e pero’ poco conosciuta).
In sintesi si tratta di questo: “I partiti hanno occupato lo Stato e tutte le istituzioni a partire dal governo, gli enti locali, gli enti di previdenza, le aziende pubbliche, gli istituti culturali, gli ospedali, le università, la Rai tv, alcuni grandi giornali… ecc ecc” [1].
Le parole non sono mie e nemmeno di Ostrogorsky, teorico della “degenerazione oligarchica” [2], anche se sembrano proprio sue, ma sono di Berlinguer che ne ha fornita una perfetta descrizione. Anche quella “da manuale”.
Questa “occupazione” e’ a vantaggio dei partiti stessi come anche dei finanziatori e supporter dei partiti. Nel caso italiano: mafia, camorra, ‘ndrangheta e pochi altri.
Un sistema democratico (se ben fatto) contiene diversi anelli-di-controllo e le possibilita’ di rapina sono, da questo fatto, limitate. Purtroppo per la cupola-partitica, detta anche Casta vale a dire per l’insieme dei politici di professione che si trova da questo impacciata nei movimenti (delittuosi).
Ecco da dove viene l’attacco, sistematico (da manuale), dei sistemi di controllo superstiti:
– Magistratura.
– Presidenza della Repubblica.

Dopo avere eliminato la figura del parlamentare in quanto “rappresentante dei cittadini” ormai trasfigurato al 100% in “delegato del partito” (piu’ qualche puttana…), dopo essersi assicurati che i “rappresentanti” rappresentino solo ed esclusivamente il partito-mandante e rigorosamente non altro, dopo tutto questo rivendicare “tutto il potere al Parlamento” rappresenta il coronamento finale dell’opera: il rafforzamento del monopolio partitico.
E questo pur, apparentemente, predicando “democrazia” e “sovranita’ popolare”. Sovranita’ che per altro e con cura hanno eliminato dal Parlamento, cancellando persino le tracce della seppur blanda “democrazia rappresentantiva”.
Ma nel fare questo si ficcano con la testa nella ghigliottina: rischia che la gente questa enfatizzata “sovranita’ popolare”, espressa mediante il “voto”, la vorra’ veramente. E perche’ allora accontentarsi di averla col contagocce… ogni 5 anni… senza preferenze… e non invece magari anche per decidere leggi direttamente e senza intermediari?

Soffiano sulla brace ed attizzano un fuoco, sul quale finiranno arrostiti.

[1] L’intervista a Berlinguer dell’Espresso, nel Luglio 1981 merita di essere letta per intero. La trovate qui: http://www.metaforum.it/berlinguer/questionemorale.htm
[2] Moisei Ostrogorsky, sociologo russo, ha vissuto in Francia, Inghilterra e USA tra la fine dell’ottocento ed i primi del novecento studiandone i sistemi politici. Nel suo libro “La democrazia ed i partiti politici” (1902) descrive con ottanta anni di anticipo, rispetto alla efficacissima descrizione data da Berlinguer, la “degenerazione oligarchica dei partiti politici” spiegandone le ragioni e la dinamica, legata a problemi oggettivi della vita partiti e non certo riconducibili a “questioni morali”.

Il libro (740 pagine) non e’ disponibile in lingua italiana (non si capisce come mai). Per questo ne sto traducendo dei brani, qui.

Share Button

2 risposte a Modifica art. 1 Costituzione? Una proposta da “manuale della degenerazione oligarchica”

  1. l’art. 1 andrebbe completato con E SULLA FAMIGLIA.
    siamo ai principi di fondo. le altre considerazioni-proposte seguono.

  2. Come definiresti la famiglia?

Lascia una risposta

Devi essere loggato per inviare un commento.