Scossa per le compagnie energetiche

18 febbraio 2011 in Articoli, Economia

Energia: dall’Autorità oltre 2 milioni di multa agli operatori
da SoldiBlog.it

Acea Distribuzione, A2A Reti Elettriche, Enel Distribuzione, Gelsia Reti e Terna dovranno pagare 2,3 milioni di euro di multe. Lo ha deciso l’Autorità per l’energia elettrica e il gas, che ha inflitto queste sanzioni alle compagnie energetiche per violazione di norme a tutela della corretta gestione e remunerazione dei servizi di trasmissione, misura e dispacciamento.

Iren Mercato e Flyenergia sono state invece punite per carente trasparenza delle bollette, che è ancora più grave dal punto di vista dei consumatori, e dovranno pagare rispettivamente 84 mila euro e di 19 mila euro. Si conclude così un filone di sette indagini in tema di violazione di norme riguardanti la trasparenza e comprensibilità delle bollette.

Nel triennio 2005-2007, secondo le conclusioni cui è arrivata l’Authority, le compagnie di distribuzione del’energia che sono state sanzionate non hanno rispettato una serie di regole, con conseguenze negative sul corretto funzionamento del sistema elettrico nazionale e sui venditori a livello economico, e ripercussioni indirette anche sui clienti finali. Il che è la cosa che ci interessa di più. Le sanzioni ammontano a 571 mila euro per Acea Distribuzione, 302 mila euro per A2A Reti Elettriche, 920 mila euro per Enel Distribuzione, 75 mila euro per Gelsia Reti e 420 mila euro per il gestore delle rete di trasmissione nazionale Terna.

Ma, a patto che questi soldi siano versati all’Autorità, una parte delle somme tornerà mai nelle tasche dei consumatori? Questa domanda, temo, rimarrà per un bel po’ senza risposta. Sono stati invece chiusi i procedimenti avviati nei confronti di AEM Torino e di ASM Terni dal momento che le società hanno dimostrato di non aver violato le regole.

Fonte: www.soldiblog.it

———————–
Per dettagli e aggiornamenti sull’incontro del 27 febbraio leggi QUI
———————–

Share

4 risposte a Scossa per le compagnie energetiche

  1. Questa condanna si collega ad una lotta in atto fra i vari gestori telefonci e riguarda solo loro…

    Io personalmente qualche tempo fa sono rimasto senza corrente per oltre due mesi a causa della mia lotta contro A,C,E,A E lectrabel.

    Ci sono pendenti vari processi, fra cui anche uno contro l’Autorità (si fa per dire)

    E ce n’è uno anche pendente presso l’Autorità contro A.C.E.A … all’epoca scr9issi pure di formare un comitato di controllo e denuncia delle sopraffazioni subite quotidianamente dei cittadini… nessuno mi ha mai risposto… Lo ripropongi di nuovo come difesa allo strapotere delle multinazionali dell’energia…. Se qualcuno c’è batta un colpo.

    Laudetur.

    Veiensfurens.

  2. un altro di comitato?? direi che sono abbastanza.. facciamone una battagli dentro RDC

  3. conosci la campania Diritto al futuro??? ecco sarebbe da appogiarla, dopo l’assemblea facciamoci un incontro..
    http://www.dirittoalfuturo.it/

  4. purtroppo per questi soggetti giuridici si tratta di spiccioli.
    e faranno ricorso….
    spesso le multe vengono “annunciate” ma poi vengono annullate con vari ricorsi

Lascia una risposta

Devi essere loggato per inviare un commento.