le 8 migliori parodie dello spot del Forum Nucleare Italiano

7 gennaio 2011 in Ambiente, Appelli, Articoli, Campagna sensibilizzazione, Documenti, Scelti per voi, Video

di Simona Falasca, GreenMe.it – SARò BUON* CON LA TERRA

In Tv, al cinema, sul web, ormai lo spot sul nucleare realizzato dal Forum Nucleare Italiano con l’obiettivo di “riaccendere il dibattito” sull’energia atomica in Italia lo ritroviamo ovunque, neanche fosse il tormentone dell’inverno. E come c’era da aspettarsi sono tante pure le polemiche che si stanno accendendo a seguito della sua messa in onda, essendo da molte parti accusato di “faziosità” e addirittura denunciato all’Antitrust per persuasione occulta. Perché? I motivi sono ben spiegati sia su questo blog che ha pubblicato un’interessantissima “analisi semiologica” della pubblicità, sia in questo video di Maddalena Balsamo che, dopo aver illustrato le contraddizioni dello spot, invita tutti a chiamare il numero dell’autorità garante.

Ma si sa nell’era di Internet e del web 2.0 la controinformazione riesce a diffondersi molto più viralmente e anche i “contro-spot”. Sulla rete stanno proliferando così, non solo i video di denuncia che mettono in guardia dall’ingannevolezza dello spot, ma anche veri e propri video alternativi in risposta a quello ufficiale realizzato dall’agenzia Saatchi & Saatchi. Noi abbiamo raccolto le parodie migliori.

Ma andiamo con ordine. Ecco di seguito, come se servisse ricordarli, i famigerati “45 secondi” embeddati direttamente dal canale Youtube del Forum Nucleare Italiano dove, guarda caso, la modalità dei commenti è stata disattivata. La domanda sorge spontanea: ma la finalità non era quella di “alimentare il dibattito”?

Ed è così che lo stesso spot è stato riproposto tale e quale da altri utenti “in maniera democratica”, lasciando gli internauti liberi di esprimere la propria opinione. Ma il fenomeno degli spot alternativi sta creando sul canale di condivisione video più famoso del mondo veri e propri piccoli capolavori. C’è chi modifica il doppiaggio, chi le immagini, chi entrambe ed ecco i risultati più emblematici:

1) Le stesse immagini dello spot con questi dialoghi “alternativi” assumono, ad esempio, un significato del tutto differente:

2) Sempre agendo sui dialoghi (e sulle voce dei protagonisti), ecco spiegato perché il nucleare non serve:

3) Ma è sul video di Marquito Channel, che il doppiaggio diventa realmente parodia…NIMBY:

4) C’è chi poi, sempre giocando sul doppiaggio, ha fatto una metafora con la monarchia per sottolineare il valore del referendum sul nucleare e sul fatto che gli italiani si sono già espressi a tal proposito:

5) C’è chi invece ha aggiunto o sostituito le immagini per “interpretare” lo spot. Così dalla RETE DEI CITTADINI eccone uno che, attraverso l’accostamento della scena clou di Terminator 2, riesce a rendere l’idea:

6) Ma forse quello che sta facendo davvero scalpore è quello con le immagini de “Il settimo sigillo” di Ingmar Bergman proposto da soWWWersiva_Mente, ideato e montato da Paolo ‘Neupaul’ Palmacci:

7) E poi c’è chi (LiberamenteServo), addirittura, lo spot lo ha “argomentato” smembrando le affermazioni dei giocatori di scacchi e costruendovi sopra, con immagini e scene ad hoc, la propria posizione che non a caso è stata definita “sparcondicio” (per vedere il video clicca qui)

8) Infine vogliamo chiudere con lo spot alternativo di Legambiente che ha messo in scena la sua particolare interpretazione della partita a scacchi, realizzando così uno spot alternativo e “no nuke”:

E voi ne avete altri da segnalare oltre a questi?

Leggi tutti gli articoli GreenMe.it sul nucleare
Leggi tutti gli articoli GreenMe.it sul Forum italiano nucleare

Share Button

8 risposte a le 8 migliori parodie dello spot del Forum Nucleare Italiano

  1. Manca questo:
    http://www.youtube.com/watch?v=pM9ueaJABOs&feature=player_embedded
    Sul blog del Comitato Antinucleare Garigliano vi sono alcune considerazioni sullo spot del forumnucleare e le indicazioni per denunciare al garante l’ingannevolezza dello spot stesso:
    http://comitatoantinuclearegarigliano.blogspot.com/2011/01/scacchi-nucleari-2.html
    Un abbraccio

  2. che vergogna questo spot… ci avete fatto caso che va in onda a ripetizione su tutti i canali e anche su qualche giornale?? e tutto questo “per darci la possibilità di discuterne sul forum”??? ma mi faccia il piacere:)

  3. Sul forum sono pochissimi i commenti pro-nucleare.. internet già più volte ha vinto sulle scelte politiche dei mass-media televisivi quindi se attiviamo un bel passaparola saranno costretti a fare dietro front ritirando la pubblicità ingannevole quindi PASSAPAROLA!!! : )

  4. L’importante sarebbe fare un VERO dibattito tra pro e contro il nucleare.
    Un VERO forum in cui le due posizioni si confrontano ad armi pari per valutare vantaggi e svantaggi del nucleare.
    Credo sarebbe il modo migliore di far vincere il NO al nucleare, semplicemente perchè ad armi pari il nucleare, ne sono convintissimo, STRAPERDE!

  5. Non condivido gran parte delle critiche a priori contro il nucleare, nè la critica allo
    spot, che in realtà sollecita i cottadini a informarsi meglio.
    Persuasione occulta solo perchè chi è favorevole usa le pedine bianche e il contrario le perdine nere? Ma stiamo scherzando?
    Il tema è molto complesso. Con tutta probailità è dimostrabile che le centrali nucleari di terza generazione in cui stiamo investendo sono tecnologia obsoleta.
    Non si può invece dire che il nucleare farà crescere i costi dell’energia ( a meno di possedere una sfera di cristallo sull’andamento del costo dell’uranio e del petrolio). Probabilmente li farà diminuire e in ogni caso è utile diversificare le fonti.
    Inoltre và detto che sarebbe utile investire in ricerca:
    – sulle centrali di quarta generazione
    – sulla fusione nucleare
    Colpevolizzare l’energia nucleare e propugnare rinunce a priori è sbagliato e risultato di pregiudizi.
    Massimo Laccisaglia, NESSUN PARTITO
    http://www.nessunpartito.it

  6. Ciao Massimo.. secondo me i costi possono aumentare solo per il fatto che l’energia sarà in mano a pochi.
    Cmq non ci serve altra energia. Basterebbe mettere a punto le centrali già disponibili e manutenere la rete di distribuzione. Saremo indipendenti favorendo il risparmio energetico ed energie rinnovabili attraverso micro-impianti.

  7. vi allego questa playlist che ho creato su youtube
    ci aggiungerò quelli che sono qui e che non avevo :)
    http://www.youtube.com/my_playlists?p=BAF2009D8E602B41

Lascia una risposta

Devi essere loggato per inviare un commento.