Foto del profilo di sergio

da

Bollettino N.2(VII) – Assemblea maggio 2016

7 aprile 2016 in Bollettini

BOLLETTINO N.2(VII) – Spostamento assemblea

inviato il 07/04/2016 alle ore 12:00

Per garantire una maggiore partecipazione l’assemblea di sabato 9 aprile per decidere se chiudere o non l’associazione RETE DEI CITTADINI è spostata: si propongono le date di sabato 30 aprile o domenica 1 maggio, sabato 7 o domenica 8 maggio.

Ricordiamo che chi vuole proseguire con il progetto deve garantire un minimo di attivismo e, in particolare, ricoprire le tre cariche di Presidente, Segretario e Tesoriere.

Tommaso Orazi propone di fissare l’assemblea in un posto tra Roma e Aprilia. Sergio Mazzanti propone il Fusolab (se andiamo nel loro neonato bar, che a quell’ora sarà presumibilmente vuoto, non dovremo pagare la sala).

PROPOSTE E COMUNICAZIONI
1) Antonio Fiscarelli, simpatizzante della Puglia, esprime dispiacere per la possibile chiusura del progetto e chiede se c’è un gruppo di persone disposto a portare avanti l’associazione con diverse strategie.

2) Giampaolo Sponga, gruppo Veneto, si augura che sia fatta la scelta migliore e mette a disposizione le sue idee.

3) Sergio Mazzanti propone di aprire un dibattito tra chi ha lavorato con la RETE in questi anni per ragionare insieme sulla situazione. Utilizzando tutti gli strumenti di comunicazione a disposizione (mailing list, sito, facebook).
4) Su richiesta di Ernesto Melappioni, Laura Raduta ha pubblicato (nella mailing list) il rendiconto della carta prepagata, che per un certo periodo è stata usata per ricevere le quote di iscrizione. Con un notevole ritardo, in parte giustificabile con la difficile situazione dell’associazione, la segreteria ha pubblicato (sempre in mailing list) le risposte alle richieste dello stesso Ernesto.
5) Ernesto Melappioni sollecita la convocazione del collegio dei Probiviri, che secondo le regole scelte in precedenza (vedi ultimo bollettino del 2015) sarà composto da: Ornella Pistolesi, Daniele Simoncini e Giorgio Tempesti.

————

Ricevi questo Bollettino in quanto iscritto alla RETE DEI CITTADINI, alla nostra Newsletter o a una delle mailing list regionali.

Le proposte e comunicazioni si considerano accettate se entro 3 giorni non vengono contestate da nessuno, in caso contrario si passa alla discussione, direttamente tra i commenti di questo Bollettino oppure mandando un messaggio a info @ retedeicittadini.net .

Puoi partecipare direttamente alla stesura del nuovo Bollettino. (leggi le Istruzioni per l’uso)

LEGGI L’ULTIMO BOLLETTINO!

Share

5 risposte a Bollettino N.2(VII) – Assemblea maggio 2016

  1. AVVISO A TUTTI GLI ISCRITTI

    Si rende noto che il Sig. Sergio Mazzanti sta esercitando dal 05 maggio 2015 (bollettino 09) il ruolo sociale di Tesoriere con modalità irregolare in quanto non autorizzato secondo le regole democratiche condivise nello Statuto e nel Regolamento di RDC così come l’attuale segretario Laura Raduta ed il presidente Pino Strano.

    Si rende noto a tutti che è stata fatta dal sottoscritto regolare richiesta di costituzione del Collegio dei Probiviri in seguito ad una serie di comportamenti irregolari di alcuni iscritti che non rispettando le Regole e lo Statuto hanno preso illecitamente il controllo di RDC continuando a perpetrare un comportamento improprio fino ad oggi con azioni sempre più ostili e distruttive per il progetto.

    La vicenda inizia con il bollettino N° 08 del 2015 di cui lascio apposito stralcio:

    ———————————————————————————————–
    BOLLETTINO N. 8 (VI) – Nazionale – Irregolarità assembleari e varie.
    (inviato Lunedì 4 maggio 2015 ore: 13:00)

    L’attuale segretario Ernesto Melappioni anche partecipante al Gdl di Emergenza costituito per la ristrutturazione e rimessa in operatività di Rdc rende noto il tentativo di convocazione e messa in esecuzione di un Assemblea Regionale risultante irregolare secondo Statuto e Regolamento.
    Gli iscritti Marco Finotti, Alessandro Lunetta, Sergio Mazzanti, Tommaso Orazi, Laura Raduta, Enza Raso e Pino Strano il giorno 26 aprile si sono riuniti in Roma presso il Fusolab 2.0 dalle ore 16:00 alle ore 20:00 in un assemblea mista dichiarata di livello regionale pur non avendo le opportune autorizzazioni secondo Statuto e Regolamento.
    Si ricorda a tutti gli iscritti che l’assemblea è il principale organo di sovranità legislativo interno e
    per essere riconosciuto valido (un qualsiasi istituto assembleare territoriale) deve avere dei precisi requisti ed essere ufficializzato con apposita pubblicazione sul bollettino come da Statuto articolo 4 di cui di seguito si ricorda la fattispecie regionale:
    “ La Rete Regionale (RR) è l’insieme dei CT, dei Gruppi Aderenti, degli iscritti e dei simpatizzanti di RdC in ciascuna regione. Ogni RR elegge un Coordinamento Regionale (CR) formato dai Portavoce dei CT e dei Gruppi Aderenti presenti nella regione con un numero minimo di iscritti a RdC stabilito dal Regolamento Generale.
    I CR hanno funzione organizzativa, informativa e di raccordo tra i CT di ciascuna regione; promuovono la creazione di CT a seconda delle esigenze locali. Il CR ha il compito morale e istituzionale di tradurre in proposte organiche le esigenze degli iscritti e dei GA e di organizzarla e gestirla dal punto di vista amministrativo e burocratico. Il CR nomina un suo Portavoce. I requisiti minimi per la costituzione di una RR devono essere indicati nel Regolamento Generale. Ogni RR può approvare un Regolamento Locale per organizzare alcuni aspetti della vita associativa, dei CT e delle votazioni in ambito regionale.”
    Inoltre i suddetti iscritti hanno anche trattato irregolarmente tematiche di interesse nazionale (anziché regionali) per come si evince dalla proposta di verbale che è stata sospesa per le evidenti infrazioni.
    ———————————————————————————————–

    I sopra citati personaggi hanno indetto irregolare assemblea conducendo una linea politica interna al progetto autoritaria e coercitiva determinando un “Colpo di Statuto” violando la contrattualità di tutti gli iscritti in RDC sfruttando tra l’altro l’organo assembleare regionale (costituito irregolarmente come nazionale e successivamente regionale) per prendere prepotentemente decisioni a Livello assembleare Nazionale.

    Per tanto SI RENDE NOTO CHE LE ATTIVITÀ SVOLTE A PARTIRE DAL BOLLETTINO 09 DEL 2015 IN POI SONO ATTIVITÀ IRREGOLARI e i suddetti personaggi stanno perseverando un reato.

    Chiunque volesse ulteriori informazioni e documentazioni – visto che il sito sta mostrando “difficoltà a far visualizzare certi importanti bollettini del 2015” – mi metto a disposizione per l’eventuale visualizzazione corretta della cronistoria con i file del sito originali opportunatamente salvati a livello precauzionale.

    Oltre queste manifestazioni comportamentali coercitive tale gruppo ha perpetrato ulteriori irregolarità e mistificazioni avendo preso possesso coatto – con il controllo di RDC i – anche di tutti gli strumenti mediatici del caso trovandomi costretto a richiedere il giorno 07/05/2015 la costituzione del Collegio dei Probiviri per far esaminare questi soggetti.

    Richiedendo inoltre tutto lo storico contabile ed amministrativo di RDC che doveva già essere a disposizione degli iscritti e messo on line per ogni ciclo annuale.

    Richieste che ancora non sono state evase regolarmente come la richiesta degli estratti conto in copia vidimata della post pay pubblicata sulla sezione donazioni del sito di RDC e di proprietà di Laura Raduta; e la richiesta delle dichiarazioni dei redditi annuali di RDC.

    Si rende noto a tutti gli iscritti che eventuali posizioni di supporto a questo gruppo saranno considerati atti in complicità di reato.

    Si rende ulteriormente noto come affermato dal Sig. Sergio Mazzanti nel punto 7 del bollettino 13 del 2015 che gli iscritti regolari aventi pagato la quota associativa annuale per il 2015 erano:

    7)Il tesoriere (Sergio Mazzanti) comunica che attualmente hanno pagato l’iscrizione per il 2015 i seguenti iscritti: Sergio Mazzanti, Giuseppe Strano, Ernesto Melappioni, Giorgio Tempesti, Laura Raduta, Alessandro Lunetta, Vincenza Raso, Tommaso Orazi, Marco Finotti, Ornella Pistolesi, Luciano Masi, Daniele Simoncini.

    A memoria della impossibilità tecnica di costituire il Collegio dei Probiviri secondo Regolamento e Statuto, si invitano i suddetti irregolari a presentare formale auto-dichiarazione auto-escludendosi dal progetto a tempo indeterminato al fine di rendere possibile agli iscritti attivi di riorganizzarsi e ripartire con l’obiettivo primario di RDC che è quello di costruire la rete democratica diretta sul territorio nazionale nei livelli territoriali descritti con tutti i ruoli appositamente progettati per far fronte anche a situazioni spiacevoli come questa in cui per assenza di partecipanti non è possibile convocare in modo lecito ne il Comitato di Garanzia ne Il Consiglio dei Probiviri per assenza di regolari sostituzioni dei ruoli sociali occupati dagli accusati che altrimenti farebbero da esaminatori delle loro stesse accuse.

    Grazie a tutti per l’attenzione ancora concessami e si informa ulteriormente che qualsiasi azione di censura nei miei confronti – come quella proposta dal Sig. Tomasso Orazi il giorno sabato 5 maggio 2015 nei commenti del bollettino 09 del 2015 (bollettino del Colpo di Statuto) in cui il citato invitava a far cancellare tutti i bollettini precedenti per bruciare le prove del colpo di statuto medesimo – saranno presi gli adeguati provvedimenti.

    Er.

    • Rispondo alle ennesime accuse dell’iscritto Melappioni, anche se ai limiti del ridicolo.
      1) E’ semlicemente ridicolo che un’associazione dovrebbe smettere di svolgere le sue funzioni, tutte le sue cariche risultare decadute per il semplice fatto che un iscritto dice così.
      2) Il Collegio dei Probiviri è stato convocato (perfettamente secondo le regole e, anzi, con ulteriori misure di garanzia dell’iscritto Melappioni non previste dallo statuto); l’iscritto Melappioni è stato invitato a fornire la documentazione necessaria ai membri in modo chiaro e leggibile (cosa che non è ancora avvenuta, a quanto ne so)
      3) L’iscritto Melappioni, è stato rimosso dal ruolo di Segretario perché svolgeva le sue funzioni fregandosene altamente di tutto il resto degli iscritti, mandando bollettini (cioè l’espressione di tutte le proposte e comunicazioni dell’associazione) omettendo tutto ciò che non gli piaceva. I bollettini redatti dall’ex segretario Melappioni sono ancora visibili e tutti si possono sincerare di quanto fossero espressione unicamente delle opinioni dello stesso Melappioni. E’ stato dunque sospeso dal Comitato di Garanzia e successivamente sostituto nella sua carica con votazione regolare
      4) Sarà il Collegio di Garanzia e non certo un singolo iscritto (Melappioni o io stesso) a decidere se ci sono state irregolarità. Ricordo tra l’altro che il Collegio dovrà valutare anche le accuse CONTRO lo stesso Melappioni di vari altri iscritti (comportamenti violenti e antidemocratici, tra cui la cancellazione di tutti gli altri amministratori della pagina facebook ufficiale di RETE DEI CITTADINI, che ancora oggi è gestita unicamente dall’iscritto Melappioni).
      5) “Rendo noto” dunque che tutti gli atti contestati dall’iscritto Melappioni sono assolutamente regolari fino al momento in cui il Collegio dei Probiviri non dovesse decidere di annullarli.
      6) Il rendiconto della poste pay che per un certo periodo ha ricevuto alcune iscrizioni è stato pubblicato nella mailing list ufficiale dell’associazione dall’allora Tesoriere Laura Raduta. Alle richieste dell’iscritto Melappioni è stato risposto in modo esaustivo dalla segreteria. L’attuale Tesoriere (cioè il sottoscritto) si impegna a pubblicare quanto prima i conti degli ultimi anni.
      Come è evidente a chiunque abbia un minimo di senso critico, tutto è stato fatto con grande regolarità, forse con qualche lentezza dovuta alla situazione difficile dell’associazione. Tutto il resto è noia…

      • Come tesoriere regolarmente designato (fino a prova contraria) ho pubblicato nella mailing list ufficiale dell’associazione i rendiconti. A disposizione per ulteriori spiegazioni, nei limiti delle mie competenze.

        • Scusami Sergio…. Rigirare i discorsi è una tua arte e questo ormai è noto. Ma ti ricordo che siamo nel 2016 e le cariche di Presidente, Tesoriere e Segretario vanno rinnovate annualmente cosa che non è avvenuta – altrimenti avrebbero dovuto essere pubblicate sul bollettino – pertanto stai esercitando un ruolo sociale in modo illegale.

          Non avete potuto rinnovare le cariche perché vi siete concentrati nel cercare a tutti i costi una strada per uscire da questa impasse attraverso un’ulteriore assemblea irregolare per ottenerne un illecito verbale.

          Ormai siete andati oltre e con queste vostre dichiarazioni mi avete dato la possibilità di prolungare i termini di legge per oppormi legalmente. Questione che avevo previsto.

          Le mie richieste sono regolarissime e sono state pubblicate sul bollettino ufficiale oltre ad essere state inviate all’email ufficiale, comunque se vuoi metterla su questo piano – questione che mi sono sempre trattenuto dal fare per darvi la possibilità di riflettere a tutti – sono felicissimo di accontentarti in termini di legge.

          Ovviamente questi bollettini nel quale auto-dichiarate ruoli sociali – senza essere stati legittimamente votati da una regolare assemblea – saranno presi come prova a dimostrazione delle mie ragioni.

          Grazie.

  2. Si ricorda inoltre a tutti gli iscritti che il Bollettino è l’organo ufficiale delle comunicazioni di RDC, pertanto i documenti originali vidimati dalle poste italiane in merito alla rendicontazione dei movimenti sulla post pay di Laura Raduta e tutte le dichiarazioni dei redditi di RDC devono essere pubblicate su questo strumento e non sulla mailing list del gruppo.

    Si ricorda che la trasparenza è uno dei principi fondanti della politica di RDC presente nello Statuto e nel Regolamento e non possono essere accettate modalità poco trasparenti verso il pubblico simpatizzante del progetto che segue il sito.

    Grazie.

Lascia una risposta

Devi essere loggato per inviare un commento.

Questo sito utilizza cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti ad utilizzare dei cookie. Maggiori informazioni | Chiudi