da

Quale “nuova vita” con il cemento?

2 febbraio 2013 in Comunicati Stampa, Politica, Scelti per voi

La governatrice uscente del Lazio, Renata Polverini, ha appena inaugurato la consegna di 28 alloggi ATER a Colleferro affermando che “la casa è un bene primario”.

E’ vero”, afferma Tommaso Orazi, candidato consigliere alla Regione con RETE DEI CITTADINI per Pino Strano Presidente, “ma è altrettanto vero che il Lazio è già massacrato dal troppo cemento e per rendere l’area più salubre e veramente più abitabile a beneficio dell’intera comunità sono necessari, prima di tutto, la bonifica del territorio e l’incentivazione al recupero e riqualificazione energetica degli immobili esistenti in accordo alle normative nazionali ed europee.

Per il benessere delle famiglie è necessario implementare i servizi e alleviare il loro indebitamento con il reddito di cittadinanza.

La lista civica RETE DEI CITTADINI si propone alle prossime elezioni regionali del 24-25 febbraio 2013 con un programma partecipato dove sono raccolte le proposte dei cittadini ed un metodo rivoluzionario basato sulla democrazia diretta per permettere ai cittadini di decidere sul loro futuro attraverso il controllo degli eletti”.

 

Ufficio stampa RETE DEI CITTADINI
rdclazio@gmail.com
www.retedeicittadini.net
3477529602
fax 0694443301

Share

1 risposta a Quale “nuova vita” con il cemento?

  1. C’è una puntata di Report del lontano 2008 che si occupò del problema alloggi a Roma.
    E’ qui: I RE DI ROMA
    Si apprende che il Comune di Parigi in pochi anni è diventato il maggior immobiliarista della città; gli effetti sono stati quelli di rimodulare la distribuzione sociale nel centro (non più immobili destinati ai soli ‘ricconi’ e prevalentemente disabitati, inanimati, ma per tutti a fasce di canone agevolate e progressive) e recuperando moltissimi immobili che non erano “socialmente” produttivi. In uno stabile del centro non è raro trovare famiglie che vanno dal manager al bidello, con tanto di servizi sociali in house.
    Consiglio di rivedere quella puntata, anche per scoprire tante “magagne” nella pianificazione e attuazione urbanistica di Roma.

Lascia una risposta

Devi essere loggato per inviare un commento.